Il portale italiano  il portale italiano

Youtube Facebook Twitter

I materiali

Condividi la pagina

 
09 Febbraio 2013

Regole di sicurezza

Attrezzatura di sicurezza

salvagente da torrente Come in tutti gli sport fluviali una buona attrezzatura è fondamentale per la sicurezza. Nelle acque fredde e turbolente dei nostri fiumi è quindi necessario essere dotati di:

  • Salvagente da torrente con buona galleggiabilità
  • Casco da torrente
  • Muta che garantisca una buona protezione termica in acque fredde per diverse ore
  • Stivaletti di neoprene con suola resistente
  • Telefono in custodia impermeabile per eventuali soccorsi
  • Corda da lancio

Oltre ad avere con sè tale attrezzatura, è importante sapere come utilizzarla!

 

 

Percorsi Fluviali

La scelta del percorso fluviale è di fondamentale importanza per una discesa divertente e al tempo stesso sicura. I fiumi non possono essere giudicati guardandone solo un piccolo tratto, perché in pochi metri possono cambiare da calmi a gole molto difficili. Devono quindi essere ben conosciuti da chi deciderà il tratto da percorrere. 

I tratti di fiume devono essere scelti tra quelli proposti e già esplorati dalle guide fluviali. Chi non ha alle spalle diversi anni di esperienza di fiume e ha partecipato a corsi appositi deve necessariamente appoggiarsi a questi professionisti per affrontare discese in fiume con della corrente. Anche piccole correnti affrontate da non esperti possono rivelarsi estremamente pericolose.

I migliori fiumi che si prestano al riverbug hanno correnti non forti ma continue che trasportano verso valle, acqua profonda e non presentano tanti ostacoli lungo il tragitto. I tratti di fiume sono classificati in base al loro livello di difficoltà con una scala definita in gradi:

I grado: acque tranquille con nessuna corrente

II grado: sono presenti lievi correnti e piccole onde ma non ci sono ostacoli nel fiume

III grado: correnti di discreta intensità con ritorni d'acqua e rocce in mezzo alla corrente

IV grado: correnti di forte intensità, ostacoli, salti e traiettorie obbligate

V grado: difficoltà affrontabili solo grazie a tecniche di discesa ottimali, pericoli di incastro o urti forti su rocce, ritorni d'acqua molto forti

Con il riverbug si affrontano generalmente percorsi di II e III grado, mentre i percorsi di IV grado sono praticabili solo da esperti.

Comportamenti

Per scendere il fiume in sicurezza è bene adottare alcuni comportamenti che prevengano incidenti e problemi:

  1. Mantenere i piedi fuori dall'acqua in caso di acque basse per evitare l'incastro del piede sul fondo
  2. Attutire i colpi delle rocce che si trovano davanti grazie all'azione delle gambe. Le ginocchia vanno mantenute leggermente piegate per permettere una corretta ammortizzazione dei colpi
  3. Tenersi lontano dalle rocce grandi e dai ritorni d'acqua (acqua bianca) che possano ribaltare
  4. In caso di ribaltamento non farsi prendere dal panico, nuotare per recuperare il riverbug e risalirci al più presto
  5. Non affrontare rapide senza un esperto accompagnatore o dopo aver effettuato un'adeguata ricognizione
  6. Cercare di spostarsi verso il lato del fiume più libero da ostacoli con grande anticipo
  7. Non affrontare rapide che possono sembrare pericolose e "trasbordarle" camminando sulla riva
  8. In caso di impatto laterale con una roccia, appoggiarsi ad essa spostando il peso verso valle

ultime notizie

Il nuovo portale di Riverbug

logo riverbug.itFinalmente il riverbug arriva in Italia e la missione di Riverbug.it, il portale italiano per questo sport, è quella di far conoscere a tutti la bellezza e le potenzialità di questo nuovo e rivoluzionario modo di scendere il fiume.

Noi di Riverbug.it intendiamo diffondere questo sport, indirizzando gli aspiranti "insetti di fiume" nei giusti centri per imparare, divertirsi ed acquisire le fondamentali regole di sicurezza necessarie per affrontare l'ambiente fluviale.

 
Leggi tutto...

In Valle d'Aosta esordisce il riverbug

In Italia uno dei migliori ambienti dove provare il riverbug è proprio la Valle d'Aosta. Sulla Dora Baltea infatti ci sono tratti di fiume molto adatti a sperimentare questo sport; numerosi centri si sono recentemente dotati di riverbug per accompagnarvi in questa avventura!

Leggi tutto...
top